Gli scienziati dicono che il gene è responsabile del consumo di alcol | happilyeverafter-weddings.com

Gli scienziati dicono che il gene è responsabile del consumo di alcol

La scoperta può indicare la strada ai trattamenti per bere Binge

Un consorzio internazionale di scienziati guidato da ricercatori dell'Imperial College e del King's College di Londra ha scoperto che le persone che hanno una versione relativamente rara di un gene chiamato AUTS2 tendono a bere circa il 5% in meno rispetto alle persone che hanno la versione più comune del gene. Il gene sembra rendere il consumo di alcol meno gratificante causando il cervello delle persone che hanno questo gene a rendere meno la dopamina chimica della ricompensa rispetto al cervello delle persone che hanno il gene più comune.

how_to_live_with_an_alcoholic.jpg L'effetto del gene è piccolo, ma è solo il secondo gene che ha un effetto su quanto la gente beve. L'altro gene, che codifica per le proteine ​​utilizzate per produrre l'enzima che scompone l'alcol nel fegato, fa sì che le persone di alcuni gruppi etnici (soprattutto asiatici orientali) diventino più drunker perché i loro corpi non disintossicano l'alcol.

I ricercatori dello studio internazionale hanno analizzato il DNA di 26.316 donatori per individuare i marcatori genetici che potrebbero spiegare la quantità di alcol che i donatori elencano nei sondaggi. I ricercatori hanno poi controllato i loro risultati analizzando altri 21.185 donatori di DNA e rilevando le loro abitudini di consumo. La conclusione dello studio è stata che una variazione nel gene AUTS2 che rende più di una proteina che porta alla creazione di dopamina era anche associata a livelli più bassi, sebbene solo leggermente più bassi, del consumo di alcol.

Gli scienziati hanno poi esaminato il funzionamento del gene AUTS2 in 96 campioni di tessuto cerebrale donati da famiglie di vittime di suicidio e vittime di morte accidentale dopo le loro autopsie. Hanno scoperto che diversi tipi di gene rispondevano all'alcol in modi diversi e che queste variazioni erano coerenti con ciò che avevano osservato in un gene simile nei ratti di laboratorio e nella Drosophila, le moscerini così spesso utilizzate negli studi genetici.

Il gene AUTS2 è stato precedentemente studiato come possibile collegamento all'autismo, ritardo mentale, schizofrenia, sindrome di Tourette, sindrome delle gambe senza riposo e disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD). In queste condizioni, il gene causa problemi presentandosi in più copie o sui cromosomi sbagliati, mostrando dove non dovrebbe essere nel nucleo della cellula, quindi non viene acceso e spento normalmente.

Per quanto riguarda il consumo di alcol, tuttavia, la domanda è se AUTS2 è più attivo o meno attivo. E poiché l'attività di un gene è espressa nelle proteine, i farmaci che incoraggiano la formazione di proteine ​​possono interrompere la produzione di sostanze chimiche di benessere che vengono attivate dal binge drinking, solo senza il binge drinking.

Per saperne di più: 10 segnali di pericolo di alcolismo


Il gruppo di ricerca che ha effettuato questi studi non ha offerto alcuna speculazione su quanto presto questa scoperta possa portare allo sviluppo di farmaci per fermare il bere problematico. Questo studio, tuttavia, è un primo passo importante verso lo sviluppo di trattamenti individuali ed efficaci per aiutare le persone a continuare a bere sotto controllo.

#respond