Gli antiossidanti, come la vitamina E e lo zinco, possono migliorare la fertilità maschile a quattro volte | happilyeverafter-weddings.com

Gli antiossidanti, come la vitamina E e lo zinco, possono migliorare la fertilità maschile a quattro volte

A volte la supplementazione nutrizionale è sufficiente per consentire agli uomini di diventare padri

I ricercatori hanno esaminato oltre 30 studi che hanno coinvolto l'uso di antiossidanti sicuri, comuni e poco costosi e i risultati nella fertilità maschile. Il team di ricerca della Nuova Zelanda ha utilizzato una tecnica statistica chiamata meta-analisi per eliminare l'errore di campionamento, i risultati inaccurati negli studi medici che possono verificarsi quando gli uomini che partecipano a uno studio non sono rappresentativi di uomini nel mondo in generale.

oysters.jpg Quello che i dati hanno mostrato è che:
  1. Gli uomini nei programmi di trattamento della fertilità che assumono antiossidanti hanno quattro volte più probabilità di avere un partner in stato di gravidanza.
  2. Gli uomini nei programmi di trattamento della fertilità che assumono antiossidanti hanno cinque volte più probabilità di diventare padri di un bambino sano e vivo.
Gli antiossidanti non solo aiutano le coppie a concepire, aiutano le coppie a concepire bambini sani. E per pochi centesimi al giorno, perché nessun uomo che cerca di diventare padre prende una dose giornaliera di vitamina E (400 IU al giorno) o zinco (30 mg al giorno) con rame (1 mg al giorno)? La meta-analisi condotta dai ricercatori sulla fertilità in Nuova Zelanda non ce lo dice con certezza, ma la risposta potrebbe essere che gli antiossidanti aiutano gli uomini che sono carenti nutrizionalmente negli integratori che assumono, ma non gli uomini che ne hanno già abbastanza degli antiossidanti sistemi. Tuttavia, ci sono alcuni uomini che sono cronicamente carenti di antiossidanti.

Casi di fertilità maschile particolarmente aiutati dai supplementi antiossidanti

supplements_in_a_bowl.jpg Ad alcuni uomini è quasi garantito un basso livello di antiossidanti. Questi includono:

  • I fumatori,
  • Uomini che usano droghe di strada su base regolare,
  • Uomini che hanno avuto la chemioterapia,
  • Uomini che hanno danni fisici ai testicoli o allo scroto,
  • Uomini che sono regolarmente esposti a prodotti chimici, come benzina, detergenti industriali, coloranti, prodotti chimici per l'incisione, fertilizzanti, pesticidi, erbicidi e
  • Uomini che sono stati esposti o trattati con radiazioni.

Tuttavia, ripristinare i livelli di antiossidanti assumendo dosi moderate di vitamina C, vitamina E, beta-carotene o resveratrolo e mangiando cinque o più porzioni di verdura ogni giorno non aiuterà gli uomini che non producono alcuno sperma. (E l'assunzione di megadosi di questi supplementi li rende pro-ossidanti, annullando i loro effetti antiossidanti.) Gli antiossidanti aiutano gli uomini che hanno "subfertilità", non infertilità.

Invece, gli uomini che sono più aiutati dagli antiossidanti sono quelli che hanno problemi con la motilità degli spermatozoi, o "capacità di nuoto". Il viaggio da uno a tre giorni dalla cervice all'uovo richiede che la cellula spermatica spenda una grande quantità di energia. Lo zucchero bruciante nella cellula crea livelli tossici di radicali liberi rimasti nel processo di produzione di energia. Gli uomini che assumono antiossidanti producono lo sperma che ha gli antiossidanti di cui hanno bisogno per sopravvivere al viaggio nell'uovo.

LEGGI Antiossidanti: la tua difesa contro i radicali liberi

Gli uomini che hanno avuto danni al dotto seminale o che hanno una condizione chiamata varicocele (ingrandimento della vena attraverso lo scroto), sono particolarmente aiutati dal selenio. Altri uomini che hanno problemi con la motilità degli spermatozoi sono aiutati dall'assunzione di vitamina C, rame e zinco insieme, vitamina E e mangiando almeno cinque porzioni di cibi vegetali ogni giorno.
#respond