Mutazione del gene dell'autismo e MTHFR: l'autismo è causato in parte da una carenza di vitamine? | happilyeverafter-weddings.com

Mutazione del gene dell'autismo e MTHFR: l'autismo è causato in parte da una carenza di vitamine?

Di tanto in tanto scienziati genuini motivati ​​ad aiutare le persone con autismo fanno scoperte di semplici interventi di grande promessa. Questi sono interventi che non curano l'autismo, ma la gestione della condizione è un po 'più semplice. Una di queste scoperte è stata la relazione delle mutazioni di MTHFR con il trattamento vitaminico dei disturbi dello spettro autistico . [1]

L'autismo è una condizione che risponde ai livelli cerebrali e del flusso sanguigno di una sostanza chimica chiamata omocisteina [2]. Potresti averne sentito parlare. L'alta omocisteina è associata ad un aumentato rischio di malattie cardiache. È anche in una classe di sostanze chimiche problematiche note come eccitotossine [3]. L'omocisteina può letteralmente "eccitare" il cervello autistico [4]. Se sei il custode di un individuo autistico, probabilmente sarai d'accordo che hai già abbastanza emozioni.

Livelli elevati di omocisteina sono anche associati a problemi di sonno e disturbi gastrointestinali [5]. Livelli inferiori di omocisteina sono associati a un sonno migliore ea un minor numero di problemi gastrointestinali. Ovviamente, ottenere le concentrazioni di questa eccitotossina il più possibile è un obiettivo utile nella nutrizione per le persone che hanno l'autismo .

Non entrerò nella chimica qui, ma quando i livelli di vitamina B6, vitamina B9 e vitamina B12 sono bassi, i livelli di omocisteina tendono ad essere alti. E la maggior parte dei genitori e tutori di persone che hanno l'autismo si assicurano che ottengano le loro vitamine B con supplementi.

Sfortunatamente, questo può essere il problema. Genitori ben intenzionati, guardiani, nutrizionisti e medici danno alle persone con autismo troppa vitamina B9, che è anche conosciuta come folato (quando si trova nel cibo) o acido folico (quando è la forma sintetica trovata negli integratori).

Qual è il problema con acido folico e acido folico nell'autismo?

Il folato nel cibo e l'acido folico negli integratori vitaminici sintetici non sono la forma di vitamina B9 che il corpo può effettivamente usare [6]. Queste forme di vitamina non possono essere utilizzate dalle cellule, o anche assorbite dalle cellule, almeno non in quantità adeguate, finché non sono state trasformate da un enzima noto come MTHFR. L'acronimo sta per metilenetetraidrofolato reduttasi.

Se il tuo corpo produce correttamente il MTHFR, allora sia il folato che l'acido folico svolgono il loro lavoro come metilfolato di nutrienti vitali. Se una persona con autismo ha una delle quattro mutazioni di MTHFR, tuttavia, ci sono lievi difetti nella proteina che costituisce l'enzima che impedisce all'acido folico e al folato di essere trasformati nel loro stato attivo [7].

L'incapacità di usare B9 influenza la capacità del corpo di usare B6 [8] e B12 [9]. Ci sono altre mutazioni che possono influenzare gli enzimi che governano l'utilizzo di tali vitamine da parte del corpo, ma è principalmente il B9 che è il problema quando i livelli di omocisteina sono alti.

Quindi qual è il corretto supplemento di vitamina per l'autismo quando c'è una mutazione MTHFR?

Le vitamine sono vitali Tutti hanno bisogno di vitamina B9. Se si ha una mutazione MTHFR, tuttavia, l'eccesso di B9 è tossico. Troppo acido folico dalla farina bianca fortificata, o anche potenzialmente troppe verdure a foglia verde (oltre 12 porzioni al giorno) potrebbe mettere così tanto nell'acido folico e nel folato che non può usare che le cellule non sono in grado di assorbire il metilfolato di cui hanno bisogno.

Ecco perché ci sono due passaggi per ridurre l'omocisteina che può causare problemi di sonno e diarrea nelle persone che hanno l'autismo.

In primo luogo, è necessario evitare di ottenere troppo del tipo sbagliato di B9. Qualcosa di più di 598 microgrammi (mcg) di acido folico in un giorno, o oltre 1000 microgrammi di folato dal cibo (che è difficile da ottenere), sta effettivamente rendendo qualcuno malato di MTHFR più malato, non più sano.

C'è una nuova misurazione chiamata DFE (equivalente di folato dietetico) che tiene conto del fatto che è più facile per il corpo ottenere la vitamina B9 dagli integratori che dal cibo, quindi vorrai davvero assicurarti che nessuna persona autistica nella tua vita non ottenga più di 700 mcg DFE al giorno per evitare tossicità. Prendi di più e l'acido folico inizia ad agire come un anti-vitamina.

Il secondo passo nel trattare i problemi di omocisteina è assicurarsi che ogni persona autistica abbia abbastanza metilfolato. Questa è una vitamina sintetica, ma è chimicamente identica alla forma di acido folico o folato che il tuo corpo effettivamente usa. Una dose di 400 microgrammi al giorno è sufficiente.

Non è necessario ottenere un test del gene MTHFR per seguire queste due semplici precauzioni. Se si ha una mutazione MTHFR, allora è necessario limitare l'acido folico e prendere metilfolato. Se non si dispone di una mutazione MTHFR, non si sarà feriti seguendo lo stesso protocollo.

È anche possibile utilizzare il test dell'omocisteina molto meno costoso come indicatore per il trattamento. Se l'omocisteina è elevata, sono indicati la limitazione di acido folico e la supplementazione di metafolato, specialmente se c'è una mutazione MTHFR, ma anche se non c'è. Come sempre, segui i consigli del tuo medico riguardo a B6 e B12 per l'omocisteina alta.

Quali tipi di cambiamenti puoi aspettarti dalla supplementazione di metilfolato nell'autismo?

La scienza è relativamente nuova, ma una sperimentazione clinica di dare ai bambini autistici metilfolato in Cina ha scoperto che questo supplemento semplice ed economico ha aumentato la socialità, migliorato sia il linguaggio verbale sia verbale, maggiore capacità di attenzione e una migliore comunicazione affettiva (emotiva) [10]. È un ordine alto per una pillola vitaminica, ed è più probabile che si ottengano questi risultati quando c'è una mutazione MTHFR che ha causato un problema. Ma è un intervento così semplice che vale quasi certamente la pena di provarlo.

#respond