I turni di notte aumentano il rischio di cancro ovarico | happilyeverafter-weddings.com

I turni di notte aumentano il rischio di cancro ovarico

Hai letto bene, non solo essere senza figli, dopo la menopausa, e avere i tuoi tubi legati sono tutti fattori di rischio per il cancro ovarico! Uno studio recente di oltre 3.000 indica che i turni notturni di lavoro aumentano del 49% il rischio di cancro ovarico in fase iniziale!

Non è niente di nuovo che i turni di notte non siano esattamente perfetti per la salute a lungo termine di una persona, ma un aumento del rischio di cancro alle ovaie è davvero una novità. La ricerca precedente già suggeriva un collegamento tra cancro al seno e turni notturni. Ora, una teoria è che interrompere la melatonina di un ormone del sonno potrebbe essere ciò che fa scattare il più alto rischio di cancro.

La melatonina è soppressa nelle persone che sono svegli durante la notte. Nelle donne, tale soppressione induce l'ormone estrogeno a reagire in modo diverso pure. L'estrogeno svolge un ruolo cruciale nel ciclo mestruale e all'interno delle ovaie. Rimane ancora da fare ricerche, anche se è già chiaro che esiste anche un legame tra tumore della mammella e dell'ovaio. Avere avuto un tumore al seno, o avere una storia familiare di esso, aumenta anche i rischi di una singola donna di finire con il cancro ovarico.

Se sei curioso della metodologia dello studio, hanno esaminato le donne che avevano un tumore ovarico avanzato, l'inizio del cancro ovarico e quelli che non avevano affatto il cancro. Il gruppo di studio, che ha pubblicato le sue scoperte sulla medicina occupazionale e ambientale, ha osservato che la loro ricerca era pertinente solo per le donne di età superiore ai 50 anni. Hanno anche affermato che i turni notturni di lavoro per un periodo più lungo non aumentavano ulteriormente il rischio. Ma aspetta, c'è di più. Ho trovato particolarmente interessante leggere che c'erano differenze nel rischio di cancro tra le donne che si definivano "nottambuli" e coloro che non lo facevano. In altre parole, le donne che lavorano in settori come l'assistenza sanitaria, la ristorazione e l'amministrazione, che naturalmente preferivano essere attivi di notte, non erano danneggiate dai turni di notte tanto quanto gli altri. Certo e come sempre, il mistero è tutt'altro che risolto.

La dott.ssa Parveen Bhatti del Fred Hutchinson Cancer Research Center di Seattle e l'autore dello studio hanno detto: "Ci sono molti dettagli sul lavoro a turni che non siamo stati in grado di catturare cose come turni permanenti o rotanti. maggiori informazioni sul cronotipo, cioè se sei una persona mattiniera o serale e inseriscila negli studi futuri. " Nel frattempo, potresti voler stare lontano dai turni di notte se hai uno qualsiasi dei fattori di rischio per il carcinoma ovarico. E, mentre stiamo parlando di cancro alle ovaie, lo sapevate che questo non è uno dei cancri che viene regolarmente sottoposto a screening? Se hai una storia familiare di cancro alle ovaie o al seno, o se sei solo molto attento alla salute, potresti chiedere al tuo OBGYN di fare lo screening per il cancro ovarico.

Sintomi e diagnosi del carcinoma ovarico

Quali sarebbero i sintomi del cancro ovarico? Come in quasi tutte le condizioni ginecologiche, sono vaghe e non specifiche. Poiché i sintomi pelvici generali possono essere causati da così tante diverse condizioni mediche, è molto importante andare dal medico quando si nota che qualcosa non funziona. Sei troppo importante per essere trattato casualmente, anche da solo! I sintomi che potresti avere con il cancro ovarico sono:

  • Dolore pelvico o pressione
  • Benessere addominale o gonfiore.
  • Problemi digestivi che non andranno via.
  • Minzione frequente.
  • Perdita di appetito.
  • Mal di schiena lombare.
  • Fatica.

LEGGI Quali cisti ovariche causano infertilità?

Dovresti aspettare di avere i sintomi per vedere un dottore? La prevenzione è la cura migliore ed è sempre utile sottoporsi regolarmente a un controllo ginecologico completo (come una volta all'anno). Questi controlli preventivi ti aiuteranno a individuare immediatamente i problemi che hai nell'area riproduttiva, il che aiuta quasi sempre enormemente. Il processo di screening e diagnostica per il carcinoma ovarico comprende:

  • Un normale esame pelvico / ginecologico.
  • Ultrasuoni per osservare le ovaie.
  • Una biopsia del tessuto ovarico, che viene prelevata tramite laparoscopia.
  • Il test del sangue CA125, che è un marker tumorale per il carcinoma ovarico.
#respond